This website doesn't use cookies to identify you.(More info)
email
en es fr it

PRODOTTO / News (demo, cronologia)



T-LAB Plus 2019

Di seguito una breve lista delle nuove funzionalità implementate in questa versione del software.

1 - lo strumento Concordanze ora include una nuova opzione che consente di creare/esplorare un file HTML dinamico con il Word-Tree di ogni parola selezionata (vedi immagine seguente). N.B.: A questo scopo viene utilizzata la Google chart library.

2 - Il modo in cui il modulo Corpus Builder consente di importare file CSV in varie lingue è stato notevolmente migliorato. Inoltre, quando il dataset include testi con lunghezza massima di 30.000 caratteri (cioè circa 10 pagine ciascuno), un file CSV con una copia di backup del corpus viene resa automaticamente disponibile e l'utilizzatore può agevolmente editare lo stesso file (ad esempio, utilizzando Microsoft Excel) e successivamente reimportarlo con T-LAB.

3 - Lo strumento Modellizzazione dei Temi Emergenti, che usa il Probabilistic Topic Model (Blei, 2012; Steyvers & Griffiths, 2007), è stato completamente rivisto e - come risultato - l'utilizzatore ha tre principali vantaggi:

a) può analizzare matrici più grandi (cioè matrici sparse con 5 milioni di occorrenze) senza restrizioni nel numero di documenti contenuti nel dataset;

b) può scegliere di usare le opzioni di default oppure personalizzare i vari parametri di analisi;

c) può esplorare i risultati dell'analisi tramite l'uso di un numero notevole di tabelle e grafici personalizzabili, questo sia per esplorare le relazioni tra i vari temi (cioè i topic) che per esplorare le relazioni tra le parole caratteristiche di ogni tema (si vedano le immagini seguenti).

Inoltre, allo scopo di migliorare la qualità dei risultati e di aumentare l'integrazione tra i vari strumenti di analisi, le unità di contesto (cioè le righe delle matrici in input) sono in ogni caso i contesti elementari, ciò come in tutti gli strumenti T-LAB adibiti all'analisi delle co-occorrenze.
Tutte le altre opzioni di questo strumento (es.: rinominare/eliminare specifici item, verificare la qualità semantica di ogni cluster, classificare documenti etc. ) rimangono invariate.

4 - Lo strumento Graph Maker, che - in T-LAB - è sempre disponibile quando si esplorano relazioni di co-occorrenza e/o caratteristiche dei cluster (vedi, ad esempio, lo strumento Modellizzazione dei Temi Emergenti appena illustrato), ora consente di costruire/personalizzare nove diversi tipi di grafici; inoltre esso consente di esportare file in vari formati che possono essere importati in altri software per ulteriori analisi.

5 - Nel sub-menu per le analisi comparative è stato aggiunto un nuovo strumento che consente di applicare la Singular Value Decomposition (SVD) a varie matrici di dati (incluse matrici di co-occorrenze) e di estrarre 20 dimensioni latenti in esse presenti. Inoltre questo strumento consente di esplorare le misure di somiglianza mediante l'uso del cosiddetto word embeddings (vedi immagini seguenti).

6 - Lo strumento Analisi delle Corrispondenze ora include due nuove opzioni che consentono di verificare le misure di specificità (cioè chi-quadro e valori test) di tutte le parole presenti nella tabella di contingenza analizzata.

7 - Lo strumento Associazioni di Parole, oltre a fornire misure e grafici che consentono di esplorare le relazioni tra singole parole, ora include la possibilità di esplorare i contesti di co-occorrenza di tutte le coppie di parole incluse nella lista utilizzata.

8 - Lo strumento Variable Manager ora rende disponibili due nuovi grafici che consentono di confrontare le occorrenze dei vari sotto-insiemi del corpus (vedi sotto).

9 - Tutti gli strumenti di Analisi ora includono alcuni brevi suggerimenti ('hints') che vengono visualizzati nella parte superiore delle finestre di lavoro (vedi immagine seguente).

Clicca qui per consultare il manuale.